Abbiamo perso ma non ci fermiamo

Cara democratica e caro democratico,

senza alcun dubbio si tratta di una sconfitta, anche a Cesena, chiara ed evidente. È innegabile che, al netto dei nostri, a questo punto evidenti, demeriti ed errori in città, nel territorio cesenate abbiamo pagato un indirizzo e un vento ben più che locale. Valutando, poi, la condizione dei socialisti nel resto d’Europa verrebbe da affermare che questo vento sia anche molto più che italiano.

Durante la campagna elettorale abbiamo intrapreso un viaggio bello e impegnativo, fatto di incontri e scambi. In questi giorni abbiamo detto di voler più occupazione, più diritti, più attenzione a chi ne ha bisogno, più lotta all’evasione fiscale, più cura dell’ambiente, più integrazione europea. Avevamo dalla nostra parte un programma concreto e senza promesse irrealizzabili.

Con ogni evidenza non siamo riusciti ad essere convincenti. Abbiamo commesso sicuramente degli errori e non siamo riusciti a comunicare con efficacia i buoni risultati ed i traguardi raggiunti in questi ultimi tre governi guidati dal centro-sinistra. Siamo stati, in conclusione, lontani dalle zone di conflitto sociale, lontani dal disagio profondo, abbiamo minimizzato problemi sentiti fortemente nel Paese. Lo dicono i colori nella mappa elettorale delle nostre città e del nostro Paese: siamo, ad oggi, forza di minoranza assoluta nelle periferie delle grandi città, nelle zone rurali e in tutto il Meridione.

Abbiamo perso. Ora spetta al Movimento 5 Stelle o alla coalizione di destra l’onore e la responsabilità di governare il Paese e ad essi noi porgiamo i nostri auguri di buon lavoro.

Vogliamo anche cogliere l’occasione per esprimere il nostro più sentito ringraziamento a tutti i nostri iscritti, militanti, simpatizzanti ed elettori che hanno donato gratuitamente tutto il loro supporto. Una risorsa preziosa per la Giovanile ed il Partito, sono la forza con cui riprendere il nostro cammino.

Ora dobbiamo partire da capo e correggere i tanti errori commessi. È necessario mettersi presto al lavoro per Cesena, per l’Italia e per l’Europa, solo con lo spirito di passione e studio che devono tornare più che mai al centro della nostra militanza. Perché, dopo il messaggio chiarissimo che ha mandato il Paese, varrà ancor più la pena propugnare gli ideali di giustizia sociale, sviluppo per tutti, equità e vero ascolto dei problemi.

Giovani Democratici di Cesena

Comments

comments

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

4 commenti

  1. il cesena si salva state tranquilli ce ne sono di molto ma molto peggio

  2. il cesena si salva state tranquilli ce ne sono di molto ma molto peggio

  3. Ti aspettiamo anche a Brescia! Grazie

  4. obsegorbecastellon

    grazie mille! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.