Referendum Costituzionale: i risultati a Cesena e in Italia

A Cesena l’affluenza definitiva si è assestata al 79,5%, vale a dire ben 59.300 votanti (65,5% affluenza totale in Italia).
I “Sì” hanno staccato i “No” di più di 4.500 voti. Per l’esattezza i “Sì” sono stati 31.753, pari al 53,9%, mentre i “No” sono stati 27.103 (il 46,1%).
Invece nel resto del Paese ha prevalso il “No” con il 59,1%, il “Sì” si ferma al 40,9% delle preferenze.

I GD per costruire un nuovo PD

L'Unità_logo
Da: “l’Unità”
Scritto da: Andrea Baldini, 14 dicembre 2015
Titolo originale: “La Factory365 per costruire un nuovo Pd”

Poco più di un anno fa ci trovavamo tutti quanti a Roma per la Factory365. Furono due giornate magiche, nelle quali il PD ritrovò quel senso di comunità attorno alla sua organizzazione giovanile. Lì c’era qualcosa di più maturo e consapevole dei nostri scontri interni, qualcosa di più bello e di più appassionante delle polemiche tra gruppi dirigenti. C’era una generazione unita che costruiva qualcosa di nuovo: una nuova idea di partito, inclusiva, originale, collettiva. Oggi, a un anno di distanza, siamo al lavoro per il congresso della nostra organizzazione. Nei mesi di ottobre e novembre abbiamo lavorato a testa bassa per prepararlo e tra qualche giorno lo convocheremo, come abbiamo deciso insieme a Luglio.

Ma cosa è il congresso dei Giovani Democratici? A cosa deve servire? A mio parere dovrà essere qualcosa di più che il cambiamento dei gruppi dirigenti “dei piccoli”. Con il congresso possiamo far vedere al paese che il Partito Democratico del futuro esiste già e si trova nella sua organizzazione giovanile: una straordinaria esperienza della quale andiamo orgogliosi e fieri; una generazione che è protagonista nella vita di questo Partito e che spesso lo dirige già in tanti territori.
Continue reading

Italy the extraordinary Commonplace

Il Vice Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda ha mostrato in anteprima a Davos un video – che il Ministero e ICE hanno prodotto – per evidenziare i nostri punti di forza e sfatare alcuni dei principali luoghi comuni sull’Italia, cioè che il Made in Italy sia in grado di esprimere solo prodotti della moda e del design, oltre che naturalmente agroalimentari. Il video “ITALY THE EXTRAORDINARY COMMONPLACE” confuta gli stereotipi sull’Italia e la racconta dunque quale essa è, cioè un grande produttore di beni tecnologici, secondo esportatore europeo nel settore meccanica e automazione.

Messaggio di fine anno 2014

Messaggio di fine anno 2014 del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Giorgio Napolitano: “Dobbiamo bonificare il sottosuolo marcio della nostra società. E bisogna farlo insieme, società civile, Stato, forze politiche senza eccezione alcuna. Solo riacquisendo valori morali la politica potrà riguadagnare e vedere riconosciuta la sua funzione decisiva.”

‎#Factory365‬

factoryFactory 365‬ è l’evento dei Giovani Democratici che si svolgerà dal 7 all’8 dicembre a Roma presso la Factory Pelanda dell’ex Mattatoio di Roma. Nasce dal lavoro di tante ragazze e tanti ragazzi che condividono un’idea: quella di un Partito Democratico come luogo della discussione e del confronto del centro-sinistra in Italia. Abbiamo l’ambizione di dare un contributo a tutto il partito, di energie, di merito e di metodo, e la politica é più bella se la si vive assieme, come dimensione di impegno civile, ideale e collettivo. Questo è il nostro obiettivo, ripartire da una comunità e non dai singoli.
Saranno presenti 58 tavoli di discussione (ai quali ci si potrà iscrivere on line attraverso il sito www.factory365.it) per parlare e discutere insieme di ambiente, diritti, lavoro, europa, legalità, cultura, innovazione perchè crediamo che solo con un confronto ampio su questi temi il Partito Democratico abbia davvero senso e la forza di poter lavorare in Parlamento. In fine ci sarà una sessione finale in cui interverrà il Presidente del Consiglio e Segretario del PD Matteo Renzi.
Per il viaggio l’unione regionale sta provvedendo ad organizzare un pullman in base al numero dei partecipanti. Per tali ragioni preghiamo agli interessati di farci pervenire nel più breve tempo possibile l’interessamento. Chi vuole andare ci contatti. ‪#‎stacce‬

Continue reading

Quando c’era Berlinguer

Solo per una settimana, a partire da oggi fino a mercoledì 2 aprile, al Cinema Eliseo proiettano il film “Quando c’era Berlinguer”! Invitiamo la visione del film-documentario soprattutto i giovani. Oltre a raccontare le vicende del Segretario del Partito Comunista Italiano viene narrata anche un pezzo della storia repubblicana del nostro pease. Da non perdere, buona visione!

Spegniamo l’odio: no omofobia!

Si intitola “Spegniamo l’odio!” il video contro l’omotransfobia realizzato da Arcigay, finanziato dal Progetto LGBT del Consiglio d’Europa nell’ambito delle attività previste per combattere la discriminazione fondata sull’orientamento sessuale o sull’identità di genere. L’animazione, diffusa oggi nel web e firmata da “Latte creative”, raccoglie espressioni e frasi omofobe pronunciate da politici e personaggi pubblici italiani. Si riconoscono in particolare le parole di Vittorio Sgarbi, Daniela Santanchè, Giancarlo Gentilini, Giancarlo Cerrelli, Pino Scotto, Mariano Apicella, Romano La Russa, Padre Livio (Radio Maria), Alessandra Mussolini. “È un atto d’accusa contro le parole di odio e di disprezzo di cui sono oggetto quotidianamente le persone LGBT” dice Flavio Romani, presidente di Arcigay. Arcigay ha associato al video una petizione, lanciata attraverso Change.org e rivolta ai membri del Senato, dove attualmente è in discussione la proposta di legge contro l’omotransfobia

Firma qui la petizione su Change.org!

Vendola: fa bene Renzi a sfidare il miliardario Grillo

Nichi Vendola rilascia un intervista davanti alle telecamere di YouDem: “Io credo che Renzi faccia molto bene a sfidare Beppe Grillo, a snidarlo, perché Grillo è in una posizione assolutamente comoda, è un miliardario che prova a speculare sulla povertà degli altri. Ha portato in Parlamento, nelle istituzioni, un esercito di deputati e di senatori e cerca però di tenerli in una specie di freezer. Credo che voglia soltanto parlar male e parlar contro tutti gli altri e non indicare mai cosa si possa fare concretamente per trarre l’Italia dal pantano della sofferenza e della povertà, e quindi la mia opinione è che Renzi faccia molto bene a sfidare Beppe Grillo, sapendo che, nella sfida dall’altra parte, c’è chi alimenta un circuito nevrotico di comunicazione violenta, volgare, fatta di contumelie, di offese: un avvelenamento del clima del paese, che già sufficientemente è avvelenato dai fattori di disagio sociale e povertà.

Guarda il video!

 

La cultura rende bella la vita: intervista a Massimo Bray

«Lei si occupa della cosa più bella della nostra vita, cioè di quello che fa bello la nostra vita e non possiamo far finta di nulla»

Fabio Fazio in un’interessante intervista al Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Massimo Bray a “Che tempo che fa” da vedere ed ascoltare tutta.