Prima gli studenti!

Continuerai a farti scegliere o finalmente sceglierai?

Il 26 Maggio i cesenati saranno chiamati alle urne per eleggere il nuovo sindaco. Più che mai saranno decisive le idee, le proposte e le critiche dei giovani e degli studenti. Noi Giovani Democratici siamo convinti che dovranno essere proprio i giovani e gli studenti al centro della Cesena di domani.
Per questo crediamo sia utile avere un confronto diretto e franco con il candidato sindaco della coalizione di centro-sinistra, Enzo Lattuca. Abbiamo pensato ad un incontro informale e alla pari, senza formule politiche sofisticate, solo uno scambio reciproco di proposte, punti di vista e critiche tra Enzo Lattuca e le ragazze e i ragazzi cesenati.
Vogliamo che Enzo Lattuca prenda spunto dalla viva voce degli studenti per agire concretamente sulle problematiche che ci affliggono tra le mura scolastiche e fuori da esse: dal costo eccessivo del trasporto pubblico alla scarsità di spazi per lo studio, dalla mancanza di opportunità di crescita culturale per i più giovani al deficitario collegamento tra il mondo del lavoro e la scuola. Più tutte le problematiche e le potenziali opportunità che farete emergere durante il dialogo.
Allo stresso modo vogliamo ascoltare le proposte e le prospettive che Enzo Lattuca mette in campo per noi giovani e studenti della città.

Allora ti aspettiamo Martedì 30 Aprile alle ore 14:30 presso il bar dell’Ex-Macello.

Al termine dell’incontro sarà offerto un buffet per il presenti.

Sorelle e fratelli d’Europa

Vogliamo esprimere il nostro cordoglio alla comunità francese ed europea per l’orrendo e vile attentato di Strasburgo. Il folle gesto di aprire il fuoco in un mercatino natalizio rischia di accentuare un clima di odio e non possiamo permetterci di rinchiuderci nella paura. La nostra risposta non può e non deve essere il rancore. Vogliamo ribadire con forza che l’unica risposta possibile, per poter continuare a vivere in una società sicura e libera, deve essere la costruzione continua di una società accogliente e plurale.
Pertanto per Sabato 15 Dicembre alle ore 18:00 è stato organizzato un sit-in pubblico in Piazza del Popolo di Cesena per esprimere solidarietà alle vittime, alle loro famiglie e a tutta la nostra grande comunità di cittadini europei. Solo rimanendo uniti possiamo abbattere i muri dell’indifferenza per creare una comunità forte, capace di difendere i più deboli e di garantire un’elevata qualità della vita.

Terzo Contest Fotografico #FestaDemCesena2018

In occasione della Festa Democratica dell’Unità di Cesena, che si terrà come di consueto presso il Parcogiochi “Frutipapalina” in Piazzale Berlinguer dal 29 giugno al 15 luglio, i Giovani Democratici organizzano il Terzo Contest Fotografico #FestaDemCesena2018 dove sarà possibile vincere una cena per due persone: il premio potrà essere riscosso domenica 15 luglio presso il ristorante all’interno della stessa Festa.
Le regole sono semplici: il contest inizia venerdì 29 giugno e per partecipare basta semplicemente scattare una o più fotografie a tema libero presso la Festa Democratica dell’Unità di Cesena e pubblicarle sul proprio profilo Instagram avendo cura di inserire nel testo di ogni singolo post l’hashtag #FestaDemCesena2018.
Vince la cena per due persone il concorrente che avrà pubblicato la foto che riceverà più “Mi piace” entro venerdì 13 luglio.
La partecipazione è gratuita, ed è aperta a tutti i cittadini di tutte le età.
Inoltre ricordiamo che per leggere il regolamento completo bisogna consultare il sito internet www.gdcesena.it/contestfoto o contattarci attraverso la nostra e-mail gdcesena@gmail.com
Non ci resta che augurarvi buona fortuna e buon divertimento ad ogni partecipante.

Festa dell’Unità 2018


Anche questo anno dal 29 giugno al 15 luglio torna la Festa Democratica dell’Unità della Federazione del Partito Democratico di Cesena e dai Giovani Democratici di Cesena. Ottimo cibo e spettacoli per grandi e bambini per stare insieme due settimane ricche di eventi. Non mancheranno gli incontri – dibattiti politici e culturali sulla politica nazionale e locale con ospiti di rilievo per discutere dall’Europa al Territorio in un momento storico particolare.
Continue reading

Le cose cambiano

Anche quest’anno siamo pronti per celebrare la Giornata Internazionale contro l’Omofobia, la Bifobia e la Transfobia; una ricorrenza istituita per mantenere alta l’attenzione sui diritti delle persone LGBT promossa dall’Unione Europea che si celebra dal maggio del 2004. Un appuntamento prezioso per rimarcare con forza i diritti ancora negati in Italia, perché la strada da fare è ancora tanta e all’appello mancano ancora delle leggi molto importanti: come il riconoscimento del Matrimonio Egualitario e l’approvazione di una Legge contro l’Omobitransfobia.

Per questo il Gruppo Rimbaud Lgbtqie* Cesena e i Giovani Democratici di Cesena vogliono coinvolgere i cesenati per un momento di riflessione e confronto.

Per la serata di mercoledì 16 maggio, presso il Bar Caffeina (Corso Garibaldi n°79, Cesena) a partire dalle ore 21:00, abbiamo organizzato il reading “LE COSE CAMBIANO – Storie di Alan Turing, Virginia Woolf, Lili Elbe” dove ripercorremmo le storie delle vite di artisti, scienziati e scrittori tramite la lettura di brevi estratti di biografie e lettere. Per percepire da più vicino le loro emozioni e sensazioni. Al microfono, per le letture, si alterneranno alcuni ragazzi di Rimbaud LGBTQIE* e dei Giovani Democratici. Tutta la cittadinanza è invitata.

La prima volta non si scorda mai

Si sente dire un po’ ovunque che i giovani non si interessano più di cosa accade loro attorno, di discutere di politica, dei problemi del Paese e confrontare le proprie idee con quelle altrui. Nulla di più falso.
Ai giovani manca la possibilità, non la volontà di un confronto, manca un luogo fisico fatto di persone reali con cui discutere, perché viviamo in un mondo che ci ha abituato a discutere solo con noi stessi interrogandoci non più per mettere in dubbio, ma per confermare ciò che già ritenevamo giusto.
E allora questa è l’occasione giusta per dimostrare che al giovane importa in prima persona del suo futuro, e che basta dargli voce per sentire quante cose ha da dire. Continue reading

Diffondiamo cultura per combattere il fascismo

Oltre il danno, la beffa: Cesena, città decorata con la Medaglia d’Argento al Valor Militare, e Provincia, decorata con la Medaglia d’oro al Merito Civile, si trovano da qualche tempo assediate da inaccettabili manifestazioni e propagande di dichiarato stampo fascista. Intimidazioni, offese, molestie, a singoli e ad intere comunità. È sotto gli occhi di tutti il tentativo perdurante di qualcuno di portare indietro l’orologio e di cancellare importanti pagine di storia che hanno reso la nostra città e tutto il suo territorio quello che è oggi: libera, antifascista, accogliente e solidale.
L’ultima pagliacciata, in ordine cronologico, è di questa notte. Con buona pace della pubblica decenza, troviamo affisso l’ennesimo striscione abusivo recante la scritta “I fascisti non rubavano”. Gesto ridicolo quanto il suo contenuto, che ci portano ad affermare con convinzione che non solo non ci sentiamo scoraggiati, ma anzi spronati a perseverare nel percorso da anni intrapreso a difesa della democrazia, della solidarietà e dei diritti di tutti.
È noto a tutti (tranne che ai fascisti, pare) che con il Partito Nazionale Fascista al governo dilagò la corruzione e, solo grazie alle coraggiose segnalazioni di personaggi come Matteotti, si denunciarono traffici illeciti e scambi di mazzette per ogni tipo di illegittimo affare. È bene inoltre ricordare che quello stesso partito di cui certuni invocano la rinascita, non depredò l’Italia soltanto materialmente, ma anche e soprattutto della dignità dei suoi stessi cittadini: privandoli di libertà fondamentali come il voto o la libertà di espressione, mandando a morte numerosi concittadini sul fronte e rendendosi complici dello sterminio di migliaia di connazionali “colpevoli” di essere ebrei o di appartenere ad altre minoranze perseguitate. Continue reading

Giustizia e solidarietà: la cittadinanza è integrazione e coesione, non un pericolo

GiusTIZIA E soliDARIETÀ – La cittadinanza è integrazione e coesione, non un pericolo

Allo Ius Soli non dobbiamo rinunciare, questo è il momento! Il provvedimento sulla cittadinanza deve arrivare ad approvazione entro questa legislatura, perché è una legge di civiltà, una legge giusta di cui il Paese ha bisogno.

Da tempo ci spendiamo per tenere alta l’attenzione su questo tema, e continueremo a farlo, non ci faranno arretrare di certo i vili e ridicoli attacchi fascisti, come quelli che abbiamo subito recentemente da parte di chi, ignobilmente e con la complicità della notte, va ad imbrattare e vandalizzare le sedi del PD.

Approvare questa legge significa fare buona amministrazione, prendere atto della composizione della popolazione che vive e risiede nel nostro Paese e comprenderne la condizione. Un buon governo non può ritrarre lo sguardo dalla realtà, così facendo perde il contatto con i bisogni, le aspettative e le richieste dei propri cittadini.

Per questo sabato 28 ottobre alle ore 18:00 presso la Sala Conferenze del Partito Democratico, in Viale Bovio n°48, noi GD abbiamo organizzato, in collaborazione con i Giovani Musulmani d’Italia della Sezione di Cesena, il dibattito pubblico “GiusTIZIA E soliDARIETÀ – La cittadinanza è integrazione e coesione, non un pericolo”. Saranno presenti per discuterne con noi: Brahim Maarad, Giornalista AGI; Enzo Lattuca, Deputato della Repubblica; e Simona Benedetti, Assessore ai Servizi per le Persone del Comune di Cesena. Continue reading

Secondo Contest Fotografico #FestaDemCesena2017

#FestaDemCesena2017

In occasione della Festa Democratica dell’Unità di Cesena, che si terrà come di consueto presso il Parcogiochi “Frutipapalina” in Piazzale Berlinguer dal 30 giugno al 16 luglio, i Giovani Democratici organizzano il Secondo Contest Fotografico #FestaDemCesena2017 dove per ogni categoria (Facebook e Instagram) sarà possibile vincere una cena per due persone: i premi potranno essere riscossi domenica 16 luglio presso il ristorante all’interno della stessa Festa.
Le regole sono semplici: il contest inizia venerdì 30 giugno e per partecipare basta semplicemente scattare una o più fotografie a tema libero presso la Festa Democratica dell’Unità di Cesena e pubblicarle sul proprio profilo Facebook e/o Instagram avendo cura di inserire nel testo di ogni singolo post l’hashtag #FestaDemCesena2017.
Vince la cena per due persone il concorrente che avrà pubblicato la foto che riceverà più “Mi piace” entro giovedì 13 luglio nella rispettiva categoria.
La partecipazione è gratuita, ed è aperta a tutti i cittadini di tutte le età.
Inoltre ricordiamo che per leggere il regolamento completo bisogna consultare il sito internet www.gdcesena.it/contestfoto o contattarci attraverso la nostra e-mail gdcesena@gmail.com
Non ci resta che augurarvi buona fortuna e buon divertimento ad ogni partecipante.

Per combattere l’omofobia Monica Cirinnà a Cesena il 18 maggio

Anche quest’anno è arrivata la Giornata Internazionale contro l’Omofobia, la Bifobia e la Transfobia, ricorrenza promossa dall’Unione Europea che si celebra da maggio del 2004, ed è sempre un’ottima occasione per fare il punto della situazione sui diritti degli omosessuali e dei transessuali in Italia e nel mondo.
Nel nostro Paese, il 2016 verrà ricordato come l’anno delle Unioni Civili. Dopo trent’anni di fallimenti in Parlamento, grazie alla tenacia della Senatrice Monica Cirinnà ed al sostegno in prima linea del Partito Democratico, l’Italia è riuscita a fare questo grande passo in avanti in materia di diritti LGBT. C’è tuttavia ancora tanta strada da fare per riconoscere il Matrimonio Egualitario ed approvare finalmente una giusta Legge contro l’Omofobia e la Transfobia.
Quest’ultima è una legge necessaria ed urgente perché, stando all’ultimo rapporto dell’ILGA (International Lesbian and Gay Association), l’Italia è il Paese più omofobo dell’Europa Occidentale. Giovani e meno giovani subisco quasi quotidianamente episodi più o meno gravi di violenza, sia fisica che psicologica, episodi che troppo spesso hanno trovato il loro tragico epilogo nel sangue, come si legge sulle pagine di cronaca dei nostri giornali e TG nazionali e locali.

Diritti alla Meta con Monica Cirinnà

Come non dimenticare inoltre il troppo recente passato della nostra città: ci è stato più volte ricordato che a Cesena e in Romagna c’è ancora chi dimentica il concetto di uguaglianza – organizzando macabre pagliacciate o imbrattando i muri delle nostre case con vergognosi cartelli offensivi ed abusivi – ed è bene ricordare a queste persone vigliacche e meschine che i cesenati ed i romagnoli non si lasciano intimidire. Hanno infatti dimostrato più volte di saper rispondere con gesti di solidarietà ed accoglienza, ultimo in ordine di tempo la bella e partecipata manifestazione dello scorso febbraio.
È con grande piacere, proprio perché vogliamo rimarcare con forza cosa significhi la parola “Uguaglianza”, che invitiamo la cittadinanza al nostro prossimo evento: “Diritti alla meta – Un anno di Unioni Civili”, organizzato dai Giovani Democratici e dal Gruppo Rimbaud LGBTQIE*, per la giornata di giovedì 18 maggio alle ore 18:00 presso il Palazzo del Ridotto a Cesena (Piazza Almerici). Alla conferenza prenderanno parte le senatrici Monica Cirinnà e Mara Valdinosi e la Docente di Psicologia dell’Università di Ferrara Paola Bastianoni. Alla fine del dibattito la serata proseguirà con un’Apericena e la premiazione dell’Art Contest “Cromatica” nel vicino locale “Mastro Birraio”.

Diritti alla Meta con Monica Cirinnà

Diritti alla Meta con Monica Cirinnà

La Giornata Internazionale contro Omofobia, Bifobia e Transfobia è una ricorrenza promossa dall’Unione Europea che si celebra ogni anno dal maggio 2007.
Quest’anno, in occasione di tale ricorrenza, abbiamo voluto organizzare per la cittadinanza cesenate un’intera giornata di riflessione, dibattito e conoscenza delle tematiche LGBT+. Continue reading